SedeSantaTeresa1.jpgSedeSantaTeresa3.jpgSedeSantaTeresa2.jpgSedeSantaTeresa4.jpg

Controllo Impianti Termici

Il Servizio si occupa di effettuare i controlli degli impianti  e/o delle centrali termiche, nei comuni della Provincia di Brindisi di dimensioni inferiori a 40.000 abitanti. Attività questa già di competenza della Provincia di Brindisi.

Sede Ufficio: Via Ettore Ciciriello snc – 72100 Brindisi

Orari Ufficio: Dal lunedì al venerdì dalle ore 9:00 alle ore13:00.

Numero telefonico: 0831/562481 tasto 6

Numero Verde: 800-403468 attivo dalle ore 10:00 alle ore 12:00 dal lunedì al venerdì.

La normativa che regola questo settore è quella che fa esplicito riferimento alla legge n. 10 del 1991 (nonché ai regolamenti di attuazione 412/93 e DPR 551/99 e al D.Lgs. n.192/05 e s.m.i.). I controlli sono obbligatori, e la legge regolamenta la modalità con cui devono essere svolti. Essi garantiscono: la sicurezza dell’occupante, la buona efficienza dell’impianto termico, un minore consumo, un minore inquinamento atmosferico.

RESPONSABILE E MANUTENZIONE IMPIANTO: Il responsabile dell’impianto si identifica come l’occupante dell’unità immobiliare, pertanto in abitazioni dove vi sia un affittuario, il responsabile sarà l’occupante dell’immobile e non il proprietario. Esso dovrà farsi carico degli obblighi previsti dalla legge per l’esercizio e la manutenzione ordinaria dell’impianto.

La mancata effettuazione della manutenzione periodica comporta l’applicazione di una sanzione pecuniaria da € 500,00 ad € 3.000,00. L’utente deve:

- Conservare il libretto di impianto; - Far eseguire periodicamente (secondo le indicazioni della ditta produttrice o, in mancanza di indicazioni, una volta l’anno) rispettando la normativa vigente, la manutenzione ed il controllo combustione dell’impianto (analisi dei fumi) da parte di una ditta abilitata che dovrà rilasciare copia della dichiarazione di avvenuta manutenzione dell’impianto termico (cosiddetto “rapporto di controllo tecnico”,  modello “G” o “F” per le centrali) controfirmata, per presa visione, dal responsabile dell’impianto.L’utente è poi tenuto all’invio dei documenti all’Ente Provincia ogniqualvolta si apre l’apposita campagna di autodichiarazione degli Impianti Termici con le modalità riportate e comunicate dallo stesso Ente.

I CONTROLLI: I controlli sui soggetti “non auto dichiarati”  da parte dei verificatori sono sempre preceduti da una comunicazione scritta fatta pervenire agli utenti con congruo anticipo a mezzo A.R. mediante la quale si informa del giorno e l’ora fissati per la verifica. Eventuali difficoltà oggettive da parte dell’utente a rispettare l’appuntamento prestabilito dall’organizzatore delle verifiche, dovrà essere tempestivamente comunicato con qualche giorno di anticipo con una semplice richiesta di rinvio, tramite fax (tel. 0831/562481-numero verde 800-403468). Nel caso di accertamento della mancata presentazione dell’autodichiarazione o di atre irregolarità l’utente è soggetto ad una sanzione (Deliberazione di Consiglio Provinciale n° 50/13 del 02/12/2011).Per quanto concerne i controlli sugli “auto dichiarati” si informa che non si è soggetti ad alcun onere.

 

NORMATIVA IN MATERIA DI IMPIANTI TERMICI:

- Legge 5 marzo 1990, n° 46 (Norme per la sicurezza degli impianti)

- Legge 9 gennaio 1991, n° 10 (Norme per l’attuazione del Piano Energetico Nazionale, in materia di uso razionale dell’energia, di risparmio energetico e di sviluppo delle fonti rinnovabili di energia)

- Decreto del Presidente della Repubblica 6 Dicembre 1991, n° 447 (Regolamento di attuazione della legge 46/1990 in materia di sicurezza degli impianti)

- Decreto del Presidente della Repubblica 26 agosto 1993, n° 412 (Regolamento recante norme per la progettazione, l’installazione, l’esercizio e la manutenzione degli impianti termici degli edifici ai fini del contenimento dei consumi di energia, in attuazione dell’art. 4, comma 4 legge 9.01.1991, n° 10).

- Legge 5 gennaio 1996, n° 25 (Differimento di termini previsti da disposizioni legislative nel settore delle attività produttive ed altre disposizioni urgenti in materia).

- Decreto del Presidente della Repubblica 21 dicembre 1999, n° 551 (Regolamento recante modifiche al DPR 26/8/1993, n° 412 in materia di progettazione, installazione, esercizio e manutenzione degli impianti termici degli edifici ai fini del contenimento dei consumi di energia).

- Decreto legislativo 23 maggio 2000, n° 164 (Attuazione della direttiva 98/30/CE recante norme comuni per il mercato interno del gas naturale, a norma dell’art. 41 della legge 17/5/1999, n° 144).

- Decreto Legislativo 19 agosto 2005, n° 192 (Attuazione della direttiva 2002/91/CE relativa al rendimento energetico dell’edilizia)

- Decreto legislativo 3 aprile 2006, n° 152 (Norme in materia ambientale)

- Decreto legislativo 29 dicembre 2006, n. 311 (Disposizioni correttive ed integrative al - Decreto legislativo 19 agosto 2005, n. 192, (recante attuazione della direttiva 2002/91/CE, (relativa al rendimento energetico nell’edilizia).

Joomla templates by a4joomla